Formazione

La formazione.

Nato a Verona nel 1962, Marco Brugnoli si laurea in architettura nel 1989 presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, Dipartimento di Analisi Economica e Sociale del Territorio, con una tesi sperimentale sulla “Qualità e comportamento in servizio degli organismi scolastici pubblici, realizzati nella provincia di Verona, mediante il sistema costruttivo di prefabbricazione totale”.

Nel 1990 ottiene l’abilitazione alla professione di Architetto e si iscrive all’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Verona.

 

I progetti di architettura.

Specializzatosi sin dall’inizio della professione in progettazione esecutiva di involucri edilizi presso la Fenzi S.p.A., segue lo sviluppo esecutivo e costruttivo di oltre settanta cantieri di facciate continue, facciate ventilate e rivestimenti di facciata in Italia ed all’estero per aziende specializzate del settore.

Nel 1991 è Commissario Tecnico U.N.C.S.A.A.L. per l’Europa – gruppo facciate continue, per conto di Saira Alluminio S.p.A.

I principali cantieri sono la Banca di Bisceglie (Bari, 1989), Il Centro Direzionale SIP di S. Clemente (Caserta, 1989), l’Hotel Agropole di Bordeaux (Francia, 1990), il Crowley Shopping Centre di Londra (Inghilterra, 1991 – Arch. L. Jones / Ing. Ove Arup, Londra), la Sede ISCOM di Verona (1991), il Nuovo Policlinico di Cagliari (1992  –  Arch. Bevivino / Arch. Costa,  Roma),  la Clinica  Ospedaliera  dell’Università  degli  Studi di Monaco (Germania, 1992 - Architetti  Ottow / Marx, Monaco di Baviera), l’Edificio Polifunzionale dell’Università delle Scienze di Mosca (Russia, 1993 - 1994). Nel 1994 sviluppa il sistema tecnologico relativo alle facciate continue (abbattimento acustico zona sale operatorie: 50 dB) ed al rivestimento esterno ventilato dell’ampliamento dell’Ospedale di Treviso (in collaborazione con l’Arch. Fontana e la MB2, Treviso).

Nel triennio 1994 - 1996 collabora, come consulente esterno alla Società di certificazione "Res Quality" di Verona, alla stesura delle procedure per la certificazione degli Uffici Tecnici di alcune primarie società operanti in ambito internazionale secondo le UNI EN ISO 9001 (Saira Alluminio, Le Fablier, Beta Mobili, ecc.). In questo periodo collabora anche con Giugiaro Design come tecnologo industrializzatore di prodotti per arredo ferroviario.

Del 1995 è lo sviluppo del sistema tecnologico relativo alle facciate continue, coperture, serramenti e schermature solari della Cittadella Universitaria dell’Institute of Technology of Izmir (Turchia, in collaborazione con l’Ufficio Tecnico Tamburini, Bologna).

Del 1997 – 1999 sono i progetti per la ristrutturazione della Piscina Comunale, della Fercam e del Greif Centre a Bolzano, il progetto GGI (Gruppo Generali Immobiliare) di Londra, ed i progetti per una Villa ed un Centro Commerciale a Kuwait City.

Del 2000 sono i progetti per edifici direzionali a Bucarest (Romania) ed  a Vicenza, per una scuola materna ad Aldeno (TN), per la nuova sede della CAD.IT (VR).

Del 2001-2008 sono vari cantieri in Italia ed all'estero, tra cui la Sede della Procura Generale della Repubblica del Kazakhstan (8000 mq. di rivestimento in Alucobond).

Dal 2001 al 2005 è redattore della Rivista "Architetti Verona".

Dal 2001 al 2005 è Revisore dei Conti presso L'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Verona.

Dal 2008 è ispettore di SGS Italia e TÜV Italia per il controllo tecnico delle costruzioni e la validazione del progetto - settore involucri architettonici.


Presentazione Progetto ZAI
Progetto ZAI.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.3 MB